Storia e miti di Pozzallo

11 Ottobre, 2016

Oggi ambitissima meta balneare, Pozzallo è anche una località  ricca di Storia e miti.

Da alcuni recenti studi, è emerso che Pozzallo potrebbe essere stata abitata fin dall’epoca classica. Notizie storiche certe hanno rivelato che, però, la zona di Pozzallo ha cominciato ad avere una certa importanza storica a partire dal 1500. In questo periodo sono state infatti riscontrate le prime attività  relative al porto del luogo, già  identificato all’epoca come punto strategico per scambi e rifornimenti nel Mediterraneo. In particolare, la famiglia dei Chiaramonte, signori della Contea di Modica a quel tempo, cominciarono ad interessarsi fortemente della zona. Fu così che, poco dopo, venne edificato il cosiddetto “Caricatore” ovvero un complesso di magazzini, fornito anche di ponti e scivoli, per il caricamento della merce sui velieri di passaggio. Ai Chiaramonte succedettero i Cabrera, i quali, e più specificatamente nella persona di Giovanni Bernardo Cabrera, si occuparono della necessità  di difendere il porto di Pozzallo, edificando la torre di controllo, oggi simbolo della città . Pozzallo cominciò a crescere sia economicamente che demograficamente, e proprio dietro alla Torre Cabrera cominciò a svilupparsi quella che oggi è la meravigliosa cittadina di Pozzallo.

Una leggenda riguardante il territorio di Ragusa e dintorni, compreso Pozzallo, narra delle origini della bellissima Chiesa delle Anime del Purgatorio. Prima dell’edificazione della Chiesa, nella struttura abitavano due sposi. La moglie ricevette particolari attenzioni da un sacerdote del luogo, ma le rifiutò. Per vendetta, il sacerdote nascose una bibbia protestante sotto il letto degli innamorati e ciò causò la loro cattura da parte della Santa Inquisizione. Gli sposi vennero giustiziati. A quel punto il sacerdote fu sopraffatto dal pentimento e decise di costruire, al posto del palazzo della coppia, una Chiesa dedicata alle anime del purgatorio, per espiare la propria colpa contro le due anime ingiustamente condannate. Questa particolare leggenda è molto diffusa tra le province di Ragusa.

Per una splendida vacanza tra Storia e miti, bellezze naturali e artistiche, vi aspettiamo alla villa Alla Corte di Nonna Maria, tra le più accoglienti strutture ricettive di Pozzallo.